Seppie in umido su crostone di pane nero

Le seppie sono dei molluschi dai lunghi tentacoli e dal caratteristico osso ellittico, detto pinna o conchiglia. Gli esemplari più pregiati sono quelli giovani dalla carne tenera e digeribile, che cuoce in breve tempo.

La preparazione è semplice, basta togliere gli occhi, spellare la testa ed eliminare l’osso. Fate attenzione ad asportare con cura il sacchetto che contiene l’inchiostro che potrete utilizzare per insaporire e colorare di nero il sugo degli spaghetti o il brodo del risotto.

Ingredienti

  • 1 kg di seppie
  • 500 g di salsa di pomodoro
  • 1 cipolla bianca
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • vino bianco secco
  • acqua calda
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

  1. Eviscerate le seppie, lavatele sotto l’acqua corrente, tagliatele a pezzi medi oppure a larghe strisce.
  2. Tritate finemente aglio, cipolla e prezzemolo. In una casseruola scaldate l’olio, aggiungete il trito preparato e fatelo appassire. Unite le seppie, fate insaporire per un minuto e sfumate con il vino bianco. Fate evaporare.
  3. Aggiungete la salsa di pomodoro, diluitela con poca acqua calda, e aggiustate di sale e pepe. Portate a bollore, coprite e proseguite la cottura per altri 25-30 minuti circa. Ritirate, trasferite le seppie con il loro sugo sul piatto da portata e servite.
Utilizziamo cookie per l'analisi dei dati dei nostri visitatori, per migliorare il nostro sito Web, mostrare contenuti personalizzati e offrire un'esperienza di navigazione eccezionale. Per ulteriori informazioni sui cookie utilizzati aprire le impostazioni.